Blog Giovanisì - Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

Giovani attivi, Giovanisì+

Giovanisì+: ad Arezzo partono i laboratori ‘IntegrAzioni’ sul tema della multiculturalità

Pubblicato da franzoso il 23 novembre 2016

img-20161110-wa0006Partiti a novembre i laboratori su cittadinanza attiva e multiculturalità del ciclo ‘IntegrAzioni’ per il progetto ‘Park Factory’ di Arezzo, realizzati in collaborazione tra la Cooperativa Sociale Margherita+ e Oxfam Italia. Gli incontri, riservati ai ragazzi selezionati negli scorsi mesi, si terranno tutti i giovedì  fino al 15 dicembre dalle ore 15 alle 17 presso il Centro Arezzo Factory, in via Masaccio 6  – Arezzo.

Park Factory è tra i progetti vincitori di “Giovani Attivi”, Bando di aggregazione giovanile ed animazione finanziato da Regione Toscana – Giovanisì, in accordo con il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale.

Le società in cui viviamo pongono come questione centrale l’interazione con altre culture, società e gruppi sociali. Tutte le società sono caratterizzate da un crescente livello di multiculturalità e diversità culturale rendendo sempre più importante la comprensione e il rispetto dei diritti delle minoranze e una coesistenza capace di essere strumento di ricchezza reciproca.

Sebbene si tratti di realtà multiculturali e democratiche, in cui tutti i cittadini hanno il diritto all’uguaglianza e alla giustizia, ogni società vive forme reali di razzismo e atteggiamenti discriminatori e intolleranti. Per evitare che questo abbia un impatto sui giovani, è necessario promuovere forme di educazione interculturale affinché sia possibile creare una società multi-raziale e interdipendente in cui i diritti di tutti i cittadini siano compresi, rispettati e protetti e forme di educazione alla cittadinanza per incoraggiare lo sviluppo dei ragazzi come cittadini attivi e responsabili, con particolare attenzione alla giustizia sociale e all’uguaglianza.

img-20161110-wa0010Obiettivo degli incontri è quello di offrire l’opportunità di sviluppare forme di conoscenza reciproca e integrazione civile, sociale e politica, aiutando gli uni a vedere gli altri come eguali, e ad essere congiuntamente responsabili per la realtà comune che condividono e per il proprio futuro. Contribuire alla creazione di una società interculturale, in cui le differenti culture possano vivere insieme in un territorio, mantenere relazioni di interazione aperte, scambio e riconoscimento reciproco dei propri valori e modi di vivere.

Un processo di cittadinanza attiva volto alla conoscenza e comprensione, che miri alla creazione di relazioni giuste ed eque, allo sviluppo di valori e attitudini improntate alla tolleranza e al rispetto, e al consolidamento di competenze e forme di responsabilità per essere cittadini attivi capaci di partecipare alla vita democratica della propria comunità.

Il laboratorio IntegrAzioni prevede un ciclo di 6  incontri incentrati sui differenti tematiche:

  •  favorire la conoscenza reciproca e la condivisione di opinioni ed esperienze, rilevando similitudini e differenze culturali;
  • consolidare il gruppo e sviluppare forme di integrazione interculturale;
  • riflettere sul concetto di opinione, pregiudizio e stereotipo e come questi agiscono su di noi;
  • mettere in relazione opinioni, pregiudizi e stereotipi con i paesi di provenienza e i propri contesti di origine;
  • approfondire la storia, gli aspetti istituzionali, politici e sociali dei differenti paesi; analizzare le conseguenze di processi politici ed economici, comprendendone cause e motivazioni;
  • incoraggiare le persone a riflettere su ciò che è stato scoperto e imparato e tradurre questo apprendimento in azioni semplici ma efficaci per stimolare la partecipazione e forme di cittadinanza attiva.
  • progettare e organizzare un momento di condivisione del percorso svolto.

Ogni incontro sarà supervisionato da un operatore del progetto accoglienza.

Il ciclo IntegrAzioni è parte del progetto Park Factory, realizzato dalla Cooperativa Sociale Margherita+ con il sostegno di un’ambia rete di partner tra cui il Comune di Arezzo.

Info:
tel 0575 908641
info@arezzofactory.org
www.arezzofactory.org

Pubblicato il 23 novembre 2016

Lascia un commento