Blog Giovanisì - Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

Varie

‘WE_WelcomeEurope': concorso del MIUR per i 60 anni dei Trattati di Roma

Pubblicato da giovanisi il 11 gennaio 2017

immagineGli studenti sono chiamati  a rispondere a queste domande: se dovessimo avviarla oggi, come andrebbe disegnata l’Unione Europea per rispondere alle attese dei “nativi europei”? Cosa possono fare i giovani cittadini dell’Unione per rafforzare i legami tra di loro e diventare sempre di più una vera generazione europea?

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, d’intesa con il Dipartimento per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in occasione del 60° anniversario dei Trattati di Roma (1957-2017), indice il Concorso Nazionale “WE_WelcomeEurope: speranze e idee per l’Unione del futuro” rivolto agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

L’iniziativa intende stimolare nelle generazioni di “nativi europei” una riflessione e condivisione dell’idea di Europa, per analizzare in maniera critica e propositiva il passato, il presente e il futuro dell’Unione.

Da questa riflessione sui valori, sulle opportunità e sull’importanza dell’essere cittadini europei, gli studenti sono invitati a trarre spunto per una narrazione collettiva delle speranze, degli obiettivi e delle scelte che dovrebbero ispirare in futuro l’Unione europea, vista con gli occhi degli under 20.

Obiettivo principale del contest è pertanto quello di sviluppare una narrazione corale sulla prossima Europa che i giovani hanno in testa, con proposte che puntino non solo a “chiedere iniziative a Bruxelles” ma anche a creare nuove aggregazioni “orizzontali”, tra studenti di diversi Paesi europei.

Destinatari
Possono partecipare al concorso – in forma singola, in gruppo o come intera classe – gli studenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado, i quali potranno documentarsi sul tema e produrre un elaborato.

Elaborati:
Il concorso è finalizzato alla realizzazione di un elaborato, sotto forma di video o di album fotografico, in grado di cogliere i punti di forza dell’Europa di oggi per costruire l’Europa del domani.

  • Video: gli studenti potranno realizzare, con videocamera, smartphone, software di video editing che riterranno più appropriato –un video della durata massima di 3 minuti.
  • Album fotografico: in alternativa al video, gli studenti potranno realizzare,con gli strumenti che riterranno più appropriati, quali, a titolo di esempio e non esaustivo,smartphone, fotocameradigitale, software di photo editing–un album fotografico composto da 3 immagini.

Scadenza:
E’ possibile partecipare al concorso, secondo le modalità previste dal bando, entro e non il 17 febbraio 2017.

Per maggiori informazioni consulta la pagina dedicata.

Fonte: hubmiur.pubblica.istruzione.it

Pubblicato il 11 gennaio 2017

Lascia un commento