Blog Giovanisì - Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

Eventi

La Toscana al Salone del libro: la cultura per abbattere i muri

Pubblicato da giovanisi il 17 maggio 2017

salone-torino.jpg_1379307876Dal 18 al 22 maggio nello stand della Regione in programma incontri, presentazioni di libri e di progetti culturali ma anche eventi musicali

La cultura per superare i confini e abbattere i muri: sarà questo il fil rouge della presenza della Toscana al Salone del libro di Torino, a cui quest’anno partecipa come regione ospite d’onore, con un ricchissimo programma volto a valorizzare la bibliodiversità. Ci sarà spazio per le biblioteche pubbliche, gli editori toscani, i festival culturali e i progetti letterari: cinque giorni di incontri, dal 18 al 22 maggio, con 38 presentazioni, cinque laboratori di lettura e quattro eventi dedicati alla musica.

“Sarà un’occasione straordinaria di confronto di buone pratiche, scambio e dialogo culturale – sottolinea la vicepresidente e assessore alla cultura della Toscana, Monica Barni – nello spazio molto grande che abbiamo a disposizione narreremo la cultura toscana, in primo piano legata ai libri e all’editoria, ma non solo.” Tra gli eventi in programma il lancio della campagna a sostegno della lingua italiana con il presidente dell’Accademia della Crusca, ma anche l’incontro sul tema del viaggio con la scrittrice Simona Baldanzi, la presentazione del progetto di Pistoia Capitale della cultura e dell’accordo di collaborazione tra la Regione e il Ministero dei beni culturali per valorizzare gli archivi e le biblioteche della Toscana.

A questo proposito non poteva mancare la presenza dell’Archivio diaristico di Pieve Santo Stefano, che presenterà alcune delle testimonianze della vita delle persone comuni raccolte in questo piccolo borgo dell’Aretino. Per quanto riguarda il tema della memoria sarà presentato il libro dedicato a Marcello Martini, staffetta partigiana sopravvissuto al lager di Mauthausen, mentre a proposito di confini e della memoria che deve fare i conti con la società multiculturale il racconto dei crimini del nazifascismo sarà seguito da un talk show con letture in cinese e in italiano.

Non mancherà la musica, con il concerto di Francesco Guasti, il cantautore pratese arrivato terzo al Festival di Sanremo che aveva vinto “Toscana 100 band”, il progetto della Regione a sostegno dei giovani musicisti.
Per finire i toscani famosi – Irene Grandi, Paolo Hendel, Francesco Gabbani e molti altri – rivolgono un invito a visitare lo stand della Toscana a Torino in un video curato dalla Regione che sarà diffuso online.

Per il programma completo: www.regione.toscana.it

 

Fonte: www.intoscana.it

Pubblicato il 17 maggio 2017

Lascia un commento