Blog Giovanisì - Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

Fare impresa, Lavoro, Mobilità all'estero

Dall’UE opportunità per le PMI del fashion e del turismo

Pubblicato da giovanisi il 30 agosto 2017

COSME-grande-300x212L’EASME – Agenzia esecutiva per le piccole e le medie imprese della Commissione Europea, nell’ambito del Programma COSME, ha pubblicato un bando a sostegno di reti europee di incubazione per le imprese del settore culturale e creativo, in scadenza il 19 ottobre 2017.

L’obiettivo è di finanziare la creazione, lo sviluppo e lo scaling-up di imprese nei settori del fashion design e del turismo, attraverso 1-2 reti transnazionali di incubatori e acceleratori che integrino creatività, arte e design con tecnologie d’avanguardia, scienza e altre expertise rilevanti.

L’azione si articola in 2 Lotti.

Il Lotto 1 sostiene reti transnazionali di incubatori e acceleratori che forniscono sostegno alle imprese per la fusione di progetti di FashionTech (intersezione tra il fashion e la tecnologia), relativamente a:

  • prodotti e materiali;
  • design e produzione;
  • commercializzazione e marketing.

Il Lotto 2 sostiene reti transnazionali di incubatori e acceleratori che forniscono sostegno alle imprese per progetti legati al turismo, focalizzandosi sull’innovazione legata all’industria culturale e creativa:

  • lungo tutta la catena di valore o segmenti di essa (ospitalità, ticketing, gestione dei viaggi, esperienza degli utenti, utilizzo di big data, ecc.)
  • nell’ambito di settori specifici quali i viaggi per divertimento o per affari e il turismo culturale
  • nell’ambito di specifici mercati (intra-UE, intercontinentale – per esempio in vista dell’Anno del turismo Europa-Cina 2018, ecc.).

Il budget totale a disposizione è di 2.600.000 EUR suddivisi in 1.600.000 EUR per il Lotto 1 e 1.000.000 EUR per il Lotto 2. Si prevede di finanziare una proposta per ciascun Lotto. Il cofinanziamento coprirà al massimo il 75% dei costi totali ammissibili.

Possono partecipare gli enti privati e pubblici con sede negli Stati membri UE e nei Paesi EFTA/SEE. Il partenariato deve essere formato da almeno 4 enti di almeno 3 diversi Paesi.

Tale consorzio deve costituire una rete di incubatori e organizzazioni di sostegno alle imprese. Per esempio, potranno partecipare organizzazioni no-profit, incubatori, acceleratori di imprese, labs, università ed enti di formazione, centri di ricerca, organizzazioni che forniscono sostegno alle imprese e start-up, autorità pubbliche, enti a scopo di lucro.

  • Scadenza il 19 ottobre 2017.
  • Per maggiori informazioni visitate la pagina dedicata al bando (ENG).

Fonte: www.progettareineuropa.com

Pubblicato il 30 agosto 2017

Lascia un commento