Blog Giovanisì - Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

Varie

‘Young Talent Architecture Award’ per laureati in architettura

Pubblicato da giovanisi il 14 febbraio 2018

YTAA-2018Ultimi giorni per candidare giovani architetti, urbanisti e paesaggisti di talento alla seconda edizione del premio internazionale promosso dalla Fundació Mies van der Rohe e da Creative Europededicato ai giovani laureati nelle facoltà di Architettura, Urbanistica e Paesaggio.

I 4 vincitori, che saranno presentati alla Biennale di Venezia, riceveranno € 5.000, un profilo su World Architects e arredi per ufficio.

Il premio Young Talent Architecture Award (YTAA), con cadenza biennale, nasce nel 2016 con l’intento di supportare il talento dei giovani laureati e di riflettere la diversità e la complessità del panorama delle istituzioni scolastiche in Europa.

Quest’anno, per stimolare la competitività tra le scuole e valorizzare maggiormente i partecipanti, il premio è stato aperto anche alle scuole di due paesi extra europei, la Cina e la Corea del Sud e si è scelto di premiare quattro vincitori, uno in più rispetto all’edizione precedente.

Destinatari
La call invita le Università europee e quelle dei paesi ospiti (Cina e Corea del Sud) a presentare i progetti di laurea (architettura, architettura del paesaggio e pianificazione urbana) preparati dagli studenti tra l’1 agosto 2016 e il 31 dicembre 2017.
Ogni scuola potrà presentare un numero di progetti proporzionale al numero degli iscritti, tra tutte le candidature ricevute verrà stilata una shortlist di 12 finalisti che saranno giudicati da una giuria internazionale.

Premi

I vincitori saranno presentati in una mostra itinerante che prenderà il via nella cornice internazionale della Biennale di Venezia 2018.

Scadenze
Secondo le modalità previste dal regolamento, le università possono registrarsi entro il 22 febbraio 2018, mentre gli studenti possono sottoporre la candidatura entro il 27 marzo 2018.

Per maggiori informazioni:

Fonte: www.professionearchitetto.it

Pubblicato il 14 febbraio 2018

Lascia un commento