Blog Giovanisì - Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

Fare impresa

Insediamento di giovani in agricoltura: bando ISMEA 2018

Pubblicato da giovanisi il 7 maggio 2018

emiel-molenaar-110153-unsplashUltimi giorni per partecipare al Primo insediamento in agricoltura, bando promosso da ISMEA (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare) che ha l’obiettivo di facilitare l’accesso alla terra da parte dei giovani che intendono diventare imprenditori agricoli.

La dotazione finanziaria che ISMEA mette a disposizione per il bando 2018 è di 70 milioni di euro suddivisi in 2 lotti, 35 milioni di euro per le iniziative localizzate nelle Regioni del centro-nord, tra le quali rientra la Regione Toscana, e 35 milioni di euro per le iniziative nel Sud e nelle Isole.

Chi può presentare domanda:
la partecipazione al presente Bando è riservata ai giovani che intendono insediarsi per la prima volta in un’azienda agricola in qualità di capo azienda e che, alla data di presentazione della domanda, risultano in possesso dei seguenti requisiti:
a. età compresa tra i 18 anni compiuti e i 41 anni non compiuti;
b. cittadinanza in uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
c. residenza nel territorio della Repubblica Italiana;
d. possesso di adeguate conoscenze e competenze professionali, attestate da almeno uno dei seguenti documenti:
– titolo di studio di livello universitario di indirizzo agrario;
– titolo di studio di scuola media superiore in campo agrario;
– esperienza lavorativa, dopo aver assolto l’obbligo scolastico, di almeno due anni in qualità di coadiuvante familiare ovvero di lavoratore agricolo, documentata dall’iscrizione al relativo regime previdenziale;
– attestato di frequenza con profitto ad idonei corsi di formazione professionale.

Per parteciapre
Le agevolazioni sono legate alla presentazione di un Piano di Sviluppo aziendale che dimostri la sostenibilità economica, finanziaria e ambientale dell’intervento in relazione allo sviluppo dell’attività agricola.
Le domande potranno essere presentate attraverso lo Sportello Telematico entro le ore 12 dell’11 maggio 2018.

Per informazioni

Fonte: www.ismea.it

Pubblicato il 7 maggio 2018

Lascia un commento